lunedì 13 febbraio 2017

SPLIT RECENSIONE






SPLIT





Split è un film scritto e diretto nel 2016 da  M.Night Shyamalan con la grande interpretazione di James 
McAvoy.


Split la recensione approfondita




TRAMA SPLIT RECENSIONE



Il protagonista è un uomo che soffre di disturbo associativo della personalità, a causa di abusi che ha subito in età infantile. In Kevin Wendell Crumb vivono 23 personalità diverse, che  fanno alcune sedute  nella stanza di una psichiatra, la dottoressa Karen Fletcher. Quest'ultima crede che  lo squilibrio psicologico può portare ad una metamorfosi fisica.
Un giorno Dennis, una delle 23 personalità, rapisce tre adolescenti Claire , Marcia e Casey, che vengono chiuse in una cantina. Le ragazze pensano di affrontarlo per poter fuggire, ma vengono dissuase da Casey, una ragazza che ha vissuto , come il protagonista, esperienze traumatiche , che non riesce a dimenticare. Casey è l'unica che prova a razionalizzare il suo vissuto per trovare una soluzione.
Le ragazze comprendono che Dennis, l'uomo che le ha rapite ha identità diverse, tra cui Hedwing, una delle personalità che crede di essere un bambino di nove anni, il quale rivela la presenza di una terribile Bestia, pronta a uccidere le sue prede.
Nel frattempo le due ragazze Claire e  Marcia tentano invano di scappare, ma vengono scoperte dal protagonista, che decide di  chiuderle in celle diverse.
Casey è l'unica che  capisce come rivolgersi a Dannis, perché anche lei è profondamente segnata da un passato crudele, da quando è stata molestata dallo zio John, che  è diventato il suo tutore legale inseguito alla morte del padre.
La dottoressa  Fletcher  dopo aver ricevuto tantissime e mail da Barry, una delle personalità, comprende che  Kevin è il responsabile dei rapimenti, pertanto si reca  a casa sua.
Lei cerca di aiutare le ragazza rapite, ma viene drogata e catturata da quell' uomo, che sarà capace di trasformarsi ne la Bestia e di assumere una forza sovrumana
La Bestia è in grado di divorare le sue vittime, per liberare il mondo dagli impuri, coloro che non hanno mai sofferto nella vita e hanno il cuore torbido.
Nella scena finale del film si vedrà David Dunn, cameo Bruce Willis, che parla dell'Uomo di vetro e si prepara ad affrontare La Bestia.



SPLIT RECENSIONE -  James McAvoy




RECENSIONE SPLIT




Questo film è molto interessante perché affronta una tematica che affascina tutti, la psiche umana con tutte le sue sfaccettature e lati più oscuri.
Come sosteneva Freud  i disturbi della mente possono essere curati indagando nelle dinamiche inconsce dell'individuo, che esercitano influssi determinanti sul pensiero , sul comportamento e nelle relazioni con gli altri individui. In questo caso il protagonista è profondamente turbato da abusi vissuti nel passato, che hanno segnato il sopravvento di personalità diverse.
Il disturbo associativo dell'identità spesso è accompagnato dall'incapacità di ricordare il passato , e dalla sensazione di vivere da osservatore esterno i processi del proprio corpo o di parti di esso.
L' aspetto che mi ha colpito maggiormente è che le 24 personalità hanno capacità e abilità diverse , riescono a fare cose contrapposte,   e assumono comportamenti diversi.  Il protagonista non si rende conto di questa condizione  e vive in un mondo immaginario  ideato dalla sua stessa psiche. La grande sofferenza si manifesta attraverso sintomi fisici, come ne La Bestia , l'ultima personalità che incarna l'evoluzione della follia, un'identità mai rivelata al punto che la stessa psichiatra reputa inesistente.
La Bestia rappresenta un superuomo diverso nelle caratteristiche fisiche e sensoriali, che è nato  dall'unione di tutti i lati più oscuri delle diverse personalità che vivono in lui.
Kevin crea queste identità per difendersi dal male esterno, ma ciò provoca un forte squilibrio mentale che lo porterà a compiere terribili crimini.
L'attore James McAvoy è stato molto abile nell'interpretazione delle diverse identità riuscendo a modificare la voce e le espressioni del volto, consentendo di delineare  i diversi personaggi, senza avere la necessità di effetti particolari. Proprio per questa ragione non comprendo la necessità di rendere la seconda parte del film un po' fantascientifica , rappresentando La Bestia come un mostro dotato di super poteri. Non c'era motivo di esagerare in questo aspetto perché  già nella prima parte della pellicola si evince la capacità dell 'attore nell'incarnare i personaggi in modo reale e perfetto.


Possiamo dare un'interpretazIone spirituale a questo personaggio, in cui La Bestia rappresenta uno spirito imprigionato sulla terra, espressione  di tutti i turbamenti e le pulsioni represse dell'uomo. Ed è proprio il dolore che genera  nel protagonista una nuova forza, che scaglierà contro coloro che non hanno sofferto nella vita e non hanno capito il supplizio.
Il regista Shyamalan  noto per Il Sesto Senso, Unbreakable, The Village, riesce in quest'ultima pellicola a parlare di grandi tematiche antropologiche in modo accurato e con l'uso di metafore nascoste. Egli ha una buona conoscenza di psicologia che gli ha permesso di creare una pellicola di grande importanza.



BILLY MILIGAN - 24 personalità





ISPIRATO AD UNA STORIA VERA? CHI ERA BILLY MILIGAN?


Il film si ispira in parte la storia di Billy Milligan, un criminale noto negli Stati Uniti per il disturbo associativo della personalità, che lo hanno portato a rapire e violentare tre studentesse universitarie. Milligan era inconsapevole di ciò che faceva nel momento in cui non era se stesso , ma le personalità prendevano il sopravvento. Questo disturbo era nato a causa degli abusi subiti dal patrigno.
Milligan tentò più volte di uccidersi, ma non ci riuscì perché una delle sue 24 personalità gli impedì di farlo.
Nel momento in cui fu arrestato, ogni volta che veniva processato ciascuna identità raccontava una versione dei fatti diversa. una volta appariva fragile e sensibile, la volta seguente arrogante aggressivo e presuntuoso. Dopo vari processi Milligan fu considerato non colpevole per infermità mentale, e per questa ragione fu trasferito all'Athens Mental Health Center, in Athens (Ohio), per ricevere le adeguate terapie, stabilite dal dottor David Caul.




IL PREDESTINATO-UNBREAKABLE      




Il Predestinato Unbreakable Nell'epilogo si fa un riferimento all'uomo di vetro del film Il Predestinato Unbreakable, in cui viene narrata la storia di un uomo, interpretato da Bruce Willis, sopravvissuto in un incidente ferroviario. Nel momento in cui si risveglia nell'ospedale  gli rivelano che è stato l'unico sopravvissuto  alle 131 vittime dell'incidente. Un giorno trova un biglietto posto sulla sua auto in cui vi è scritto : Quanti giorni della tua vita sei stato malato? non ricordandolo, decide insieme al figlio di recarsi  all 'indirizzo scritto sul biglietto. I due incontrano un uomo, Elijah, malato di osteogenesi imperfetta, che espone al protagonista la sua Terra, secondo cui esiste nel mondo una persona, dotata di una forza sovrumana, ma non consapevole delle sue potenzialità. Non convinto di ciò decide di allontanarsi, ma inseguito ad alcuni eventi e flashback dell'incidente, inizia a credere ad Elijah, ed usa le sue potenzialità per fare del bene.
 Inseguito scopre la vera personalità di Eliah che ha commesso atroci crimini per trovare il suo opposto e approvare ciò in cui ha sempre creduto.
Il film Split fa riferimento a questa pellicola, per la presenza di un uomo dotato di una forza che non riesce a contenere ma finalizzata per il bene comune. In questa pellicola si contrappone alla figura che incarna il bene, il male pronto a commettere atroci crimini pur di raggiungere i suoi scopi.
Il regista è molto affascinato dalla tematica de doppio che riprende in questo film, in cui il protagonista non è consapevole di possedere una grande forza e non ricorda il momento in cui questa doppia identità prende il sopravvento.




split recensione




CURIOSITA' SPLIT 




-Il protagonista doveva essere interpretato da Joaquin Phoenix , ma non riuscendo a trovare un accordo con il regista, quest'ultimo ha ingaggiato James Mc Avoy.

-La sceneggiatura del film è stata scritta dallo stesso regista Shyamalan.

- M. Night Shyamalan è noto per aver girato film di altissima tensione. I suoi più conosciuti sono The Sixth Sense - Il sesto senso, Lady in the Water e The Visit.



TRAILER SPLIT ITALIANO








Share:

0 commenti:

Posta un commento