martedì 17 gennaio 2017

LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE - FROM HELL RECENSIONE




LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE FROM HELL




LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE  RECENSIONE





TRAMA




In un'atmosfera vittoriana  che ricostruisce perfettamente la Londra del 1888, si susseguono terribili eventi che riguardano alcune prostitute del quartiere di Whitechapel.
Un giorno una donna di nome Ann Crook, un'ex prostituta, uscita dal giro perché ha sposato un ricco pittore con cui ha avuto una bambina, viene coinvolta in una scena raccapricciante.La giovane donna viene portata via insieme al marito, da un gruppo di uomini dall'aria aristocratica.
Sconvolte per la terribile visione, le amiche  pensano di aiutare  la figlia di nome Alice, decidendo di affidarla alle cure dei suoi genitori, ma quella stessa notte accade un evento inaspettato:una delle prostitute viene brutalmente assassinata.
Iniziano le indagini che vengono affidate all'ispettore Frederick Abberline, un giovane poliziotto dotato di grandi capacità sensitive, che si rifugia nel alchol e droga dopo la morte della moglie, nel dare alla luce un bimbo morto. L'ispettore scopre che la vittima è stata mutilata dopo essere stata assassinata, ed inizia a pensare che l'aggressore sia un uomo esperto di anatomia umana per la precisione in cui asporta gli organi alle vittime.
Inseguito a questo tragico evento si susseguono altre uccisioni,  pertanto l'ispettore grazie all'aiuto di una prostituta dai capelli rossi Mary Kelly, amica delle vittime, viene a conoscenza di  sconcertanti rivelazioni riguardo Ann Croock, la donna che è stata rapita in passato.
 Frederick scopre che Ann è stata ricoverata in un istituto per malattie mentali, e decide di andarla a trovare insieme a Mary Kelly per capire e cosa le è accaduto. Quando entrambi giungono ne l'ospedale trovano la povera ragazza incapace di relazionarsi a causa di una lobotomia, nonostante ciò  Ann dice  di essere una regina perché sposata con Albert, un giovane principe.Dopo alcune indagini l'ispettore comprende che Albert è  il principe Edward Albert Victor, nipote della regina Vittoria e legittimo erede al trono d'Inghilterra.
 Frederich, va da un chirurgo molto noto Sir William e chiede consiglio , rivelandogli che  Edward si è sposato segretamente con una prostituta da cui ha avuto una figlia, e che al matrimonio erano presenti le prostitute , amiche di Ann. Sir Will non smentisce nulla ma gli rivela che il principe non può aver ucciso quelle donne perché è malato di sifilide.
Inseguito l'ispettore dice a Mary Kelly e alle sue amiche di nascondersi perché probabilmente Jack lo squartatore vuole ucciderle, in quanto presenti a quella cerimonia. Nonostante ciò jack scopre il nascondiglio e commette un  atroce delitto, il più terribile di tutti, ma  scambia Mary Kelly per la povera Ada. Infine Abberline capirà la vera identità di Jack Lo Squaratore, un uomo psicopatico che viene dall 'inferno.




LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE - FROM HELL  RECENSIONE






CHI ERA DAVVERO JACK LO SQUARTATORE?




la vera storia di Jack Lo Squartatore è un film che racconta un dramma realmente accaduto, di cui nessuno è davvero riuscito a capire la verità. La pellicola spiega un'ipotesi di ciò che è accaduto che potrebbe essere concerne alla realtà.
Sicuramente Jack era un uomo che soffriva di problemi psichici, ma nella sulla follia c'era una ragione per cui commetteva questi terribili delitti , egli uccideva le prostitute in un modo spietato e perverso, sgozzava le vittime per poi infierire sui corpi mutilandoli.
Alcuni in passato sospettarono che l'assassino appartenesse a una classe sociale umile, altri invece ipotizzarono che Jack fosse un medico o un aristocratico. Il numero dei sospettati superarono il centinaio.
Molti anni dopo alcuni giornale pubblicarono la notizia che il DNA dell'assassino era compatibile a quello di un barbiere ebreo polacco, che è stato ricoverato per schizofrenia ed è morto inseguito ad una gamba in gangrena. Inseguito capirono che il DNA non era compatibile. Successivamente il documentarista Feldman nel libro  The Final Chapter ipotizzò che Jack Lo Squartatore era James Maybrick, un commerciante di Liverpool, ucciso dalla moglie.




RECENSIONE LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE - FROM HELL 




Il film diretto nel 2001 da Albert e Allen Hughes è tratto da graphic novel From Hell di Alan Moore e  Eddie Campbell, ispirata alla teroria di Stephen Knight nel libro Jack The Rippe: The Final Solution. Il film realizzato da grandi attori come Johnny Depp,  Ian Holm e Heather Ghaham, mette alla luce una Londra cupa e misteriosa , nascondendo gli istanti più terribili, tranne nella parte finale, suscitando una grande suspense nello spettatore.Il titolo From Hell è stato scelto perché quel luogo ricorda l'inferno in cui le stragi si susseguono in modo feroce, e sembrano dei dannati tutti coloro che sono coinvolti in questa sanguinosa storia.
I fratelli Hughes hanno realizzato una pellicola molto interessante in cui l'intreccio della trama funziona perfettamente nel contesto e risulta credibile.
L'ispettore Abberline, è l'unico che riesce  ad intrattenere un dialogo sia com l'alta nobiltà, ormai decadente e sia  con i quartieri più poveri, riuscendo a scoprire la verità, che verrà nascosta perché considerata troppo scomoda. Abberline è un uomo con un passato molto triste alle spalle, ed ancora una volta la vita lo costringe ad affrontare ostacoli difficili da superare. Egli si è innamorato di Mary Kelly, ma sa di non poterla raggiungere, per non mettere in rischio la sua esistenza, così decide di vivere lontano da lei, in modo da garantirle un futuro.
Io penso che l'ispettore ha deciso di porre fine alla propria esistenza , perché non riusciva ad accettare la separazione dalla donna amata. Particolarmente triste è la scena finale in cui Abberline chiude gli occhi, con l'immagine di Mary Kelly nel luogo che avrebbero dovuto condividere insieme.
Jack lo squartatore interpretato da Ian Holm ,è un uomo colto che  soffre di doppia personalità : di giorno è un rispettoso medico che compie il proprio dovere, di notte si trasforma in un terribile mostro spietato con le sue vittime. Sir William non ha voluto sottrarsi alla volontà della massoneria, a cui apparteneva, e del principe Albert, pertanto disposto a fare qualunque cosa per portare al termine la sua missione, che consisteva nell 'uccidere le traditrici presenti in quella cerimonia. Sicuramente il dottore soffriva di schizofrenia, e la passione per il proprio lavoro si era trasformata in qualcosa di assurdo e brutale, al punto di gioire nel momento in cui mutilava le sue vittime. Si noti nel film la scena finale in cui il dottore sembra è soddisfatto della strage che ha commesso, e ripete a se stesso tutte le caratteristiche degli organi umani, fiero di osservarli da vicino.


johnny depp - la vera storia di jack lo squaratore






RICONOSCIMENTI


La pellicola ha ottenuto  riconoscimenti :

2001 - Satellite Award
Nomination Migliori costumi a Kym Barrett
2002 - Saturn Award
Nomination Miglior film horror
Nomination Miglior attore protagonista a Johnny Depp
Nomination Migliori costumi a Kym Barrett
2002 - Premio Bram Stoker
Nomination Miglior sceneggiatura a Terry Hayes e Rafael Iglesias
2002 - Black Reel Awards
Nomination Miglior film a Amy Robinson, Don Murphy e Jane Hamsher
Nomination Miglior regia a Allen Hughes e Albert Hughes
2002 - International Horror Guild
Nomination Miglior film









PER SAPERNE DI PIU'




-In una scena del film appare Joseph Merrick, conosciuto come l'uomo elefante, a causa dei suoi problemi estetici.


Joseph Merrick


- Nel film vi è un continuo riferimento ad una legenda ,secondo cui gli ispettori del passato facessero uso di assenzio per condurre scrivere meglio opere che imprimessero le sensazioni. Si tratta dello spleen di cui parlava Charles Baudelaire
-Nella scena  finale del film il sergente Godley  recita all'ispettore Abberline un verso tratto da Amleto di Shakespeare, detto da Orazio ad Amleto, quando è morto




jack lo squaratore




TRAILER ITALIANO



Share:

0 commenti:

Posta un commento